In mostra a Santa Sofia con Franco Fontana e QFF

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
LISABERNARDINI_Prospettiva BEHIND_5

Il Premio Campigna 2017 AL GRANDE FOTOGRAFO FRANCO FONTANA
INAUGURAZIONE SABATO 30 SETTEMBRE ore 17.00
SANTA SOFIA (Provincia di Forlì-Cesena)
Mostra personale di Franco Fontana “Ritorno al paesaggio” alla Galleria d’arte contemporanea ” Vero Stoppioni”
Sezione dedicata agli allievi “Quelli Fontana” a cura di Image Mag (Mosè Franchi) 
Lectio magistralis alle ore 21.00 presso il Teatro Mentore di Santa Sofia.
Prenderà il via il 30 settembre 2017 la 58^ edizione del Premio Campigna 2017, promossa dal Comune di Santa Sofia (Forlì-Cesena), dal Parco nazionale delle Foreste
Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, dalla Pro loco di Santa Sofia e organizzato dall’ufficio cultura associato dei comuni di Galeata, Santa Sofia e Premilcuore.
L’edizione 2017 premia il grande fotografo Franco Fontana, definito da Achille Bonito Oliva il massimo esponente in ambito fotografico della Transavanguardia, che si è mosso in equilibrio sapiente tra il reale e la sua sublimazione, realizzando dei “dipinti fotografici”, nei quali il dato sensibile è elevato al livello dell’astrazione.
Artista innovativo, ha saputo elaborare una originale tecnica in cui gli elementi che emergono sono il “colore fotografico” (Quintavalle), i tagli arditi, le ombre, le forme,
portando alla nascita di un nuovo paesaggio.
Questa sua ricerca si adatta pienamente alle origini e alla storia del Premio che, da sempre, ha posto particolare attenzione alla raffigurazione paesaggistica e al rapporto uomo/ambiente, a partire dalle prime edizioni con i quadri in estemporanea appesi agli abeti di Campigna, fino ad arrivare alla realizzazione del Parco di Sculture all’aperto.
L’evento consiste nella realizzazione di due speciali momenti così articolati: mostra “Ritorno al paesaggio” è il titolo della mostra personale dell’artista, e consta di quarantaquattro opere recenti e storiche. Collaborerà all’evento Michele Smargiassi, giornalista di Repubblica e storico della fotografia.

A cura Image Mag (Mosè Franchi) affiancheranno l’esposizione del M° Fontana  Autori in esposizione (appartenenti al prescelto gruppo “Quelli di Franco Fontana”) con alcune opere, tra cui la sottoscritta; presenti anche fotografie di  Massimo De Gennaro, Elisa Madeo, Alex Mezzenga, Denise Aimar, Dario Apostoli, Roberto Mirulla, Francesca Della Toffola, Fausto Corsini.

Della Lisa Bernardini fotografa saranno presenti immagini tratte dalla  serie “Prospettiva behind”. 

L’edizione di quest’anno è dedicata a Vero Stoppioni, fondatore e promotore del Premio Campigna, a 30 anni dalla scomparsa (1987-2017).
Numerosi i critici e gli storici dell’arte e delle fotografia che si sono occupati del lavoro dell’artista, noto a livello internazionale:
Achille Bonito Oliva scrive: “Fontana ha sempre operato all’interno dello specifico fotografico, riuscendo a calibrare il proprio occhio fisiologico in sintonia con quello della camera”; Arturo Carlo Quintavalle scrive: “Quella di Fontana è una operazione ben precisa, quella che fa conciliare macrocosmo e microcosmo, ambedue termini della contemplazione del mondo”; Jean-Claude Lemagny scrive: “Franco Fontana è un mago del colore che sembra nascere sotto i sui occhi con una sconcertante evidenza. Colori trovati senza artificio, senza filtri, senza alcun processo alterante o magnificante la realtà: colori della vita”; Sean Callahan scrive: “La visione iniziale, attraverso l’obiettivo, è il caos. Come lo scienziato che vede l’essenza della vita in una cellula, Franco Fontana distilla l’essenza di una fotografia in linee di colore: un occhio disciplinato che estrae l’ordine dal caos”; Italo Zannier scrive: “Un mondo improbabile sembra essere quello delle immagini di Franco Fontana, dove il colore è essenziale a tal punto da far dimenticare che è esistita la fotografia in bianco e nero, con la quale non si tentano neppure confronti, perché il colore,
qui, non è un’aggiunta al chiaroscuro, ma diviene un diverso modo di vedere”.

La mostra resterà aperta fino al 19 novembre 2017 (info: 0543.975428-29 / 320-4309480 –
cultura@comune.galeata.fc.it – www.comune.santa-sofia.fc.it –  www.visitsantasofia.it

 

Nella foto cover, una delle immagini di Lisa Bernardini in esposizione

 

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email