Franco Micalizzi ospite al Westin Exscelsior di Roma

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
14364623_1133117466779062_7093731089937660866_n

Si è tenuta nei saloni del Westin Excelsior di Roma martedi’ 20 settembre una cena organizzata dall’Ambasciata dello Stato del Qatar in onore di Hamad Bin Abdulaziz Al Kawari, candidato dello Stato del Qatar per l’incarico di Direttore Generale dell’ UNESCO, il quale è in visita Italia per una serie di incontri con esponenti del Governo Italiano e del mondo della cultura per illustrare il suo programma.

L’elezione avverrà nel mese di novembre del 2017.

L’evento romano è stato celebrato da un parterre d’eccezione con personalità della cultura, del giornalismo, della politica e dello spettacolo. Tra gli altri, ha partecipato una delegazione di Spoleto Art Festival con il Presidente Luca Filipponi ed il suo staff composto da Angelo Sagnelli Direttore del Premio Spoleto Letteratura, Ennio Calabria, Neria De Giovanni Presidente dei Critici Letterari dell’Unesco; ed ancora: l’Artista Roberta Gulotta per la testata Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi, Sara Iannone Presidente dell’Associazione Alba del Terzo Millennio, la sottoscritta Direttrice artistica del Photofestival Attraverso le Pieghe del Tempo, Marco Tullio Barboni scrittore, sceneggiatore e regista, il mediatore culturale Alessandro Maugeri; Carmen Lasorella, già inviata della Rai e oggi scrittrice di successo.

Anche il grande Compositore e Direttore D’Orchestra Franco Micalizzi era presente all’Excelsior in questo contesto culturale cosi’ prezioso. Micalizzi, che ha attraversato con notevole successo il mondo delle colonne sonore degli anni 70 e 80 (basterebbe citare il successo delle musiche scritte per film come “Lo chiamavano Trinità”, “L’ultima neve di Primavera”, la sigla di Lupin e il successo dei maggiori film polizieschi Italiani diretti da Umberto Lenzi “Napoli violenta”, “Roma a mano armata”, “Italia a mano armata” – ne sa qualcosa Tarantino che spesso ha utilizzato nei suoi film le sue musiche, recentemente nel suo DJANGO ha inserito nel finale “Trinity”) ha in progetto importanti programmi da realizzare nei prossimi mesi, che accontenteranno sicuramente i gusti variegati dei numerosi fan che lo seguono. Recentemente, è uscito anche L’ISOLA DEI FIORI, il suo CD che si ispira al primo fiore sbocciato all’interno della capsula spaziale internazionale in orbita intorno alla terra nel Gennaio di quest’anno. Micalizzi ha sentito l’emozione di questo piccolo grande avvenimento e ha voluto dedicare ai fiori di ogni specie e latitudine 12 brani musicali che ne descrivono la bellezza e lo splendore dei colori con atmosfere particolarmente suggestive.

 

 

Nella foto, il Maestro Franco Micalizzi fotografato con il candidato alla prossima Direzione Generale dell’UNESCO

H.E. Hamad Bin Abdulaziz Al Kawari

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email