Incontro con FILIPPO LA PORTA

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
filippo la porta (Medium)

La Libreria Pagina 33, l’Associazione Occhio dell’Arte ed il settimanale locale Il Granchio hanno  presentato lo scorso dicembre  la prima edizione della Rassegna letteraria dal titolo “Anzio Incontra”,  che avra’ luogo nel mese di Dicembre di ogni anno e che nelle intenzioni degli organizzatori e’ destinata a diventare con il tempo sempre piu’ ricca ed articolata, con appuntamenti anche bisettimanali, mirando con ciò a diventare un vero punto di riferimento culturale nel territorio ospitante.

L’anno 2014 ha  come location ospitante la meravigliosa Villa Sarsina e si fregia  del patrocinio istituzionale della Citta’ di Anzio.

Per ragioni impreviste, l’incontro con Filippo La Porta che era previsto lo scorso mese era  stato rimandato, ed e’ poi successivamente stato fissato al 12 Febbraio, sempre a Villa Sarsina.

Filippo La Porta e’ saggista, giornalista e critico letterario, ha portato in libreria diverse opere, tra cui “La nuova narrativa italiana. Travestimenti e stili di fine secolo”, edito da Bollati Boringhieri (1994). In questo saggio La Porta disegna una mappa degli scrittori italiani contemporanei divisa per stili e correnti letterarie. Con Giuseppe Leonelli ha pubblicato nel 2007 per Bompiani un Dizionario della critica militante, in cui accanto ai nomi più noti della critica italiana, appaiono figure meno note, come Giancarlo Mazzacurati, Giorgio Ficara, Francesco Dragosei e altri. Un altro libro significativo della sua produzione è “Pasolini, uno gnostico innamorato della realtà”, che analizza la poliedrica attitudine artistica e critica del soggetto. È consulente editoriale e membro del comitato editoriale della Gaffi. Collabora con testate giornalistiche, fra le quali il Corriere della sera, Il Sole 24 Ore, Il Messaggero, XL, Left. Ha vinto il Premio nazionale Latina per il tascabile “La Bancarella” nella stagione 1997-1998 e  di lui si potrebbe dire  molto altro: un vero piacere poter accogliere la sua voce.  A Villa Sarsina portera’ la sua ultima fatica letteraria: “Roma e’ una bugia” (Editori Laterza).  Le cronache di quartiere e i cliché sul carattere dei romani. La costante oscillazione tra lo stupore dell’anvedi e il ruvido disincanto del che tte frega. L’indolenza contagiosa e l’ironia su ogni pretesa di grandezza, il quieto disincanto e la dolce sbracatezza. I ricordi, dalla scuola con Carlo Verdone al concerto del ’68 di Jimi Hendrix, dalla inflessibile ‘militanza’ politica in periferia a un’istantanea del centro storico nell’ultimo momento in cui è stato bello. Da Fellini a Nanni Moretti e a Sorrentino, da Carlo Levi a Pasolini e ai nuovi narratori della città. Tutto questo è Roma, raccontata da Filippo La Porta: un’ambigua, barocca miscela di disfacimento e di vitalità.

Ad accompagnare Filippo La Porta in questo suo viaggio, due figure d’eccezione e grandi conoscitori della sua opera  : Lucio D’Ubaldo, senatore nella XVI legislatura, già Segretario generale ANCI,  e lo scrittore e giornalistaMario De Quarto, Autore di successo di libri come “Grande Raccordo Anulare. Alla ricerca dei  confini di Roma” o “Speravamo nei miracoli. Il dopoguerra in un rione di Roma”. Sara’ un incontro con il pubblico all’insegna di uno scambio profondo di esperienze culturali, di vissuti, di ricordi e di sapienza letteraria.

Filippo La Porta ricevera’ un riconoscimento per questa sua preziosa presenza nel territorio.

L’ appuntamento iniziera’ alle ore 18.00, con ingresso gratuito per appassionati e curiosi di ogni eta’.

 

I premi della Rassegna “Anzio Incontra” sono firmati dal marchio Amleto Di Cori.

 

Infos:

Pagina 33: info@pagina33.it

Il Granchio: www.ilgranchio.it – info@ilgranchio.it

Occhio dell’Arte: www.occhiodellarte.org – occhiodellarte@gmail.com – 347-1488234

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email